Corsa ad ostacoli

Ci sono alcune cose che proprio mi danno fastidio, e quando le trovo raccolte tutte assieme mi innervosisco, specie quando viene fatto di proposito e da chi, in teoria, dovrebbe essere il garante della correttezza.

Mi spiego, oggi tutti le principali testate online riportavano la medesima notizia d’ansa che era:

1) vecchia del giorno prima

2) travisata ad arte nel contenuto

Niente di gravissimo, ma continua a farmi pensare che, in un paese dove ci si preoccupa dell’influenza che potrà avere il capo politico dei grillini sui suoi sottoposti lobotomizzandone ipnoticamente il cervello e impedendogli l’autonomia di cui son capaci, non ci si rende conto come certe organizzazioni influenzino tutto quello che noi veniamo a sapere e cosa dobbiamo pensarne.

Non esistono più i veri giornalisti che scovano le notizie, se ne stanno seduti ad aspettare che gli arrivino le agenzie che poi copieranno pari pari (spesso senza cambiare una virgola) aggiungendo un titolo ad hoc che più gli torna comodo.

E il caso che riporto è clamoroso perché non c’era nemmeno bisogno di aspettare l’ansa, bastava seguire Grillo in tempo reale all’appuntamento prefissato e sentire cosa diceva.
Invece l’articolo è stato fatto il giorno dopo, sul post del suo blog pubblicato a mezzanotte, che trascriveva quasi fedelmente il suo commento delle 21.30!!

Mi chiedo, questi giornalisti non sanno o non vogliono usare YouTube?

Ecco la rassegna stampa incriminata.
Si parte con il messaggero che, ad arte, sceglie bene anche la foto.

Il Fatto Quotidiano è concorde.

Come pure tutte le altre testate, lo si può facilmente verificare tramite Google

Un pò più soft l’ANSA che passa dal verbo fattivo, ad un sostantivo meno di azione.

Tutte magicamente riportano la stessa frase… sbagliata.
Ma cosa ha detto veramente Grillo?

Se voi non siete come questi giornalisti, potete facilmente scoprirlo con il mezzo più semplice e diretto, il suo blog, dove è riportato l’audio e la trascrizione.
Per come l’ho capita io il messaggio è: Il Movimento 5 Stelle è visto solo come un ostacolo dal PD e dal PDL e lo sarà sicuramente perché una loro alleanza non può presupporre dai soliti inciuci sotto banco.

Questo è il link:

http://www.beppegrillo.it/2013/02/la_fine_della_t/index.html

e vi consiglio di informarvi direttamente alla fonte, da una parte e dall’altra!

Share
This entry was posted in Archivio News, Attualità, Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Login with Facebook: